Redazionali

Appuntamenti in vigna - L’impegno di ILSA per la qualità di Prosecco e Amarone

10/07/2020

Tra agosto e settembre, ILSA invita agli appuntamenti in vigna nelle zone storiche di produzione del Prosecco e dell’Amarone. Riservati a tecnici agronomi e viticoltori, le visite intendono mostrare il contributo di fertilizzanti fogliari e biostimolanti naturali Ilsa al miglioramento della produzione vitivinicola.

Per ricevere maggiori informazioni sulla partecipazione alle visite basta registrarsi sul sito ILSA a questo indirizzo https://www.ilsagroup.com/it/registrazione/ indicando come coltura di interesse la vite.

(Arzignano, VI). Da oltre venti anni, ILSA organizza campi dimostrativi nelle aree più vocate alla produzione di uva e vino di tutta Italia, con l’obiettivo di mostrare l’effetto dei suoi formulati a tecnici ed agricoltori (Fig.1). I campi sono organizzati presso aziende vitivinicole di riferimento, scelte nei diversi areali d’Italia.

Le applicazioni dei prodotti ILSA vengono eseguite dagli stessi viticoltori, con mezzi messi a disposizione dall’azienda e sotto la supervisione degli agronomi ILSA.

Quest’anno, tra le province di Verona e Treviso, sono stati realizzati sei campi dimostrativi su vite. Nella zona della Valpolicella classica, dove si producono Amarone, Valpolicella e Valpolicella Ripasso presso la società agricola Casal di Boscaini Dario e Rossato a San Pietro in Cariano e in collaborazione con l’azienda agricola Pellegrini di Aldo Pellegrini, a Sant’Ambrogio di Valpolicella. Oltre che nell’area D.O.C. Custoza a Sona, presso l’azienda agricola Bruno Minotto.

L’uso dei fertilizzanti speciali fogliari associati a biostimolanti sta già dando le prime positive evidenze: si osserva un miglior sviluppo vegetativo (foto 2), un maggiore allungamento del rachide del grappolo (foto 3) e un più uniforme sviluppo degli acini (foto 4).

Altri tre campi sono stati organizzati tra le province di Treviso e Pordenone. In particolare, due nella zona del Prosecco Classico da Follador a Farra di Soligo e nell’azienda Sui Nui di Valdobbiadene, il terzo presso l’azienda Casagrande a Caneva, in provincia di Pordenone, su uve Pinot e Chardonnay.

In questi campi, l’utilizzo di fertilizzanti speciali e biostimolanti si è focalizzato sull’obiettivo di migliorare la qualità delle uve e quindi si è da poco incominciato con le prime applicazioni.

Le visite in vigna

Tra metà agosto e i primi di settembre, quando si potranno osservare al meglio gli effetti dell’applicazione dei formulati ILSA, saranno organizzate due visite guidate in campo, una nella provincia di Verona e una a cavallo tra le province di Treviso e Pordenone, aperte a tecnici e agricoltori.

Saranno condotte da Marta Magnano, agronoma specializzata in tecnologie viticole ed enologiche che presenterà il protocollo delle prove (prodotti impiegati, dosaggi e date di applicazione) e i risultati, accompagnati da una discussione tecnica.

Per partecipare alle visite ai campi dimostrativi e per ricevere tutti gli aggiornamenti tecnici sulla vite, registrati sul sito ILSA all’indirizzo https://www.ilsagroup.com/it/registrazione/ indicando come coltura di interesse la vite.

Foto 1: Risultati sull’incremento della qualità delle uve nei campi demo ILSA realizzati dal 2012 al 2018.


Foto 2: Miglior sviluppo vegetativo osservato nella parte del campo demo dove sono stati applicati i prodotti ILSA.

Foto 3: Maggior sviluppo in lunghezza del rachide del grappolo osservato nella parte del campo demo dove sono stati applicati i prodotti ILSA.


Foto 4: Più uniforme sviluppo degli acini osservato nella parte del campo demo dove sono stati applicati i prodotti ILSA.

Approfondimenti