Avocado

Nome Botanico: Persea Americana

Famiglia: Lauraceae


Breve descrizione:

Pianta arborea di alto fusto, con la chioma può raggiungere i 20 metri è sempre verde e possiede un sistema radicale molto espanso. I frutti sono drupe di forma variabile, di colore verde o violaceo, con un solo seme e una polpa burrosa, ricca in grassi.

Periodo di fioritura: la fioritura si protrae per alcuni mesi, in conseguenza di questo anche i frutti maturano in un lasso di tempo prolungato.

Area di origine: pianta originaria dell'America Centrale (Messico, Guatemala, Antille).


Accorgimenti e cure:

  • Esposizione e luminosità: si adatta bene a tutte le esposizioni prediligendo un'esposizione diretta al sole.
  • Temperatura: preferisce un clima temperato. E’ una pianta dotata di ampie possibilità di adattamento sia ai climi tropicali, sia a quelli subtropicali, sia ai temperati.
  • Irrigazione: necessita di irrigazioni regolari durante l'anno.

Avversità:

Piccoli consigli: non sopporta terreni calcarei ed esposizione ai venti forti.


Curiosità:

  • Medicina: il frutto è un vero concentrato di energia. Un solo frutto ne contiene in media come 2 o 3 banane e può aiutare così a combattere i gonfiori dovuti a ritenzione idrica. Sono presenti, inoltre, fosforo, zolfo, magnesio, calcio. Anche il contenuto vitaminico è consistente: l'avocado,  è un vero concentrato di virtù: è ricchissimo, di vitamina E e B6.  Per il suo contenuto in mucillagini sarebbe adatto a chi soffre di gastrite e di colite, mentre per le proprietà antiossidanti può contrastare le rughe e l'invecchiamento precoce. Tutto merito del suo olio, utilizzato in preparazioni cosmetiche e curative, per le sue qualità cicatrizzanti e disinfettanti. Per concludere, per la sua composizione l'avocado non è considerato un semplice frutto, ma un alimento completo. Il suo consumo è particolarmente indicato per i bambini, per chi segue una dieta vegetariana, in caso di convalescenza, gravidanza, invecchiamento. l'avocado occupa un capitolo a parte nella cosmesi.
  • Cucina: l'avocado è un frutto a sorpresa: per il suo sapore particolare è un cibo dolce che esalta le ricette salate. La polpa si può condire con olio, aceto, sale e pepe, oppure spalmarla semplicemente sul pane. Maturo può essere conservato per 5 - 7 giorni in frigorifero. Una volta aperto, se non è consumato subito, per evitare che la polpa scurisca, spruzzarla con succo di limone fresco.
 

Concimazione:

Necessari apporti equilibrati che evitino lussureggiamenti. Apportare Azoto soprattutto in forma di cessione modulata che accompagni lo sviluppo vegetativo

Fabbisogno orientativo di Azoto 100 – 120 kg per ettaro.

 

Durante il ciclo colturale, intervenire al suolo con i concimi organici ed organo-minerali a base di AGROGEL®, gelatina idrolizzata per uso agricolo, ad alto contenuto di azoto e carbonio organici. L’azoto non è soggetto a perdite per lisciviazione e volatilizzazione, per cui questi concimi rispettano l’ambiente e riducono gli sprechi economici. La complessazione degli altri meso e microelementi alla matrice proteica consente una cessione progressiva e modulata, completamente naturale, che prolunga la disponibilità per le piante anche di fosforo, potassio, ferro, zolfo, calcio limitando i fenomeni di immobilizzazione nel suolo. Con i concimi a base di AGROGEL®, viene soddisfatto tutto il fabbisogno nutrizionale della coltura, aumenta la resa produttiva e la qualità della produzione finale.


Per via fogliare ed in fertirrigazione, intervenire con i concimi a base di GELAMIN® e biostimolanti di origine vegetale del programma VIRIDEM®. Matrici esclusive ottenute con processi esclusivi, l’idrolisi enzimatica e l’estrazione in CO2 Supercritica, che consentono di avere alti contenuti di azoto organico e di amminoacidi in forma prevalentemente levogira e di estrarre efficacemente le molecole ad azione biostimolante, come triacontanolo, vitamine, composti fenolici ed altre molecole bioattive. Gli amminoacidi, l’azoto e gli altri elementi assorbiti rapidamente, insieme ai composti ad azione biostimolante, favoriscono un’azione nutritiva, anti-stress e migliorano i parametri qualitativi della produzione. La stabilità delle matrici, la bassa salinità e il pH consentono la miscibilità con altri prodotti, anche fitofarmaci, per cui l’applicazione può essere effettuata in occasione dei trattamenti antiparassitari.