Redazionali

Buono a Sapersi!
Tutti i vantaggi di Agrogel®

17/07/2013

Oggi parliamo dei caratteri distintivi di AGROGEL® la gelatina proteica ottenuta da idrolisi e disidratata a bassa temperatura con un processo industriale totalmente controllato (FCH®), prodotta in esclusiva da ILSA.

Il 16 marzo 2007 ILSA vede premiato il suo sforzo nella ricerca e nel miglioramento tecnologico con il pieno riconoscimento in legge della denominazione del tipo di matrice, ovvero la Gelatina Idrolizzata per Uso Agricolo*

Oggi solo ILSA è in grado di produrre questa gelatina che commercializza con il nome di Agrogel® e che ha queste caratteristiche:

- E’ costituita da proteine e protidi derivati da collagene;

- Si comporta nei suoli come un colloide;

- Oltre a nutrire efficacemente le piante, apporta al suolo sostanza organica;

- E’ biologicamente definita come “substrato trofico”: fonte di nutrizione e di energia per le popolazioni batteriche (cioè di funzioni vitali);

- La mineralizzazione da parte dei batteri procede nel tempo, in funzione delle condizioni ambientali;

Agrogel®: nutrire il terreno per nutrire le piante.

Ecco i suoi caratteri distintivi:

  AGROGEL® costituisce il modo più naturale per creare una riserva di quello che è considerato il principale elemento della fertilità: l'azoto;

AGROGEL® rilascia l’azoto in maniera naturale, secondo i processi di mineralizzazione ed in modo graduale;

AGROGEL® rilascia l’azoto interamente a livello dello strato di terreno interessato dalle radici vegetali (rizosfera),quindi facilmente e totalmente utilizzabile per le piante;

AGROGEL® aiuta i suoli a mantenere e migliorare i livelli di sostanza organica;

AGROGEL® interagisce con le argille e le particelle di calcare riducendo le formazioni di croste sui suoli;

AGROGEL® aumenta l’assorbimento biologico riducendo i rischi di dilavamento dell’azoto. L’azoto in forma proteica non è oggetto alle perdite per dilavamento, come invece si ha per la forma nitrica. In questo modo si evitano quindi i rischi di inquinamento delle falde;

AGROGEL® non ha perdite di azoto per volatilizzazione, come accade invece per la forma ammoniacale, in quanto l’azoto è incorporato nella matrice organica stessa;

AGROGEL® agisce come adsorbente: forma legami elettrostatici con fosforo e potassio mantenendoli disponibili più a lungo;

AGROGEL® è un “anfotero”: nel lungo termine, incrementa il potere tampone di un terreno, al fine di contrastare brusche variazioni di pH;

AGROGEL® ha una elevata capacità di scambio cationico. La sua presenza migliora la fertilità chimica dei suoli;

AGROGEL® è una fonte specializzata di amminoacidi e di Carbonio totalmente disponibile come fonte di energia per i microrganismi del terreno;

AGROGEL® è un “chelante” naturale di alcuni metalli come il ferro, il rame, lo zinco, il boro, il manganese: stabilisce legami complessi che ne ostacolano l’ossidazione e li mantengono agevolmente disponibili per gli scambi della rizosfera;

AGROGEL® fornisce all’ambiente ed alle piante azoto organico che non da luogo ne ad eccessi, ne a carenze;

AGROGEL® consente di distribuire solo la quantità di azoto strettamente necessaria;

AGROGEL® sulle erbacee può essere distribuito in un unico intervento, anche tutto alla semina;

AGROGEL® non richiede interramento;

AGROGEL® conviene: riduce le spese ed aumenta le produzioni.

* Decreto Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 18 gennaio 2007 Pubblicato sulla GU n. 63 del 16 marzo 2007