Redazionali

Buono a Sapersi!
Le giornate del frumento con ALSIA in Basilicata

07/07/2014

Si è concluso in maniera positiva il bilancio delle due giornate dedicate alla nutrizione del frumento in cui ILSA è stata protagonista in Basilicata. Il 21 maggio a Lavello (PZ) ed il 4 giugno a Pantano di Pignola (PZ), i tecnici dell’azienda hanno presentato agli agricoltori le soluzioni innovative per la nutrizione del frumento, destando molto interesse. Le prove presentate, realizzate in collaborazione con ALSIA – Centro Ricerche Metapontum Agrobios, hanno visto l’applicazione di AZOSLOW (concime organo-minerale a base di AGROGEL®, gelatina idrolizzata per uso agricolo prodotta solo da ILSA) al suolo e di CEREALMAX PLUS MICRO (concime a base di GELAMIN®, gelatina fluida per uso agricolo ottenuta per idrolisi enzimatica) per via fogliare, in diverse dosi ed epoche di intervento, per individuare la soluzione più efficiente.


Le due giornate nelle aziende agricole sperimentali dell’ALSIA, dove si sono svolte le prove, hanno visto la presenza di altre aziende e di altri autorevoli enti, in particolare il CRA per la Cerealicoltura di Foggia. Quest’ultimo ha presentato alcune varietà locali di frumento di interesse agro-alimentare, poste a confronto con le varietà più diffuse attualmente in commercio.

Nello specifico, su tre ecotipi locali (“Senatore Cappelli”, “Carosella” e “Risciola“) è risultata evidente l’efficacia della proposta ILSA che, a differenza dell’uso corrente in zona, basato su due interventi in copertura con urea o nitrato ammonico, prevede invece l’applicazione anticipata di AZOSLOW al suolo e l’integrazione fogliare di CEREALMAX PLUS MICRO in fase di botticella.

A metà aprile di quest’anno erano già evidenti le differenze di sviluppo vegetativo tra il frumento concimato con i prodotti ILSA (a sinistra nella foto) e quello con i concimi minerali.

CEREALMAX PLUS MICRO ha destato maggiore interesse, in virtù della possibilità di evitare un secondo passaggio azotato al suolo ma di effettuarlo per via fogliare, in miscela con gli agrofarmaci, non comportando, così, un’ulteriore spesa per gli agricoltori. A causa dell’annata particolarmente problematica dal punto di vista fitopatologico, che ha obbligato gli agricoltori più attenti ad intervenire contro ruggini e Fusarium che mai si erano tanto manifestati in questi areali, CEREALMAX PLUS MICRO è risultato determinante per ridurre lo stress per le piante e fornire loro l’azoto ed i microelementi indispensabili per un buon riempimento della granella e l’ottenimento di un’alta percentuale di proteine.
Grazie alla disponibilità del CRA di Foggia e di ALSIA, a breve saranno disponibili i risultati finali sulle rese e sulla qualità della granella, che saranno pubblicati sul sito ILSA e sul report annuale delle prove svolte nel 2014.

La delegazione era composta da rappresentanti di ALSIA - Centro Ricerche Metapontum Agrobios, del CRA per la Cerealicoltura di Foggia e dai tecnici Ilsa, tutti ospiti della AASD di Pantano di Pignola, una delle aziende agricole sperimentali dimostrative dell’ALSIA.