Redazionali

Le novità per il frumento nell'incontro di Senigallia

09/02/2011

Si è tenuto nei giorni scorsi all’istituto Panzini di Senigallia un incontro sulle tecniche di coltivazione del frumento in territorio marchigiano. Ilsa vi ha partecipato e davanti ad un pubblico di operatori del settore e studenti di istituti superiori, è stata fornita una panoramica sulle novità legate alla concimazione per la produzione di questo cereale. Eugenio Babini di Ilsa, azienda da decenni impegnata in attività di ricerca sulle matrici organiche, ha presentato l’ Azoslow, il concime che si è rivelato particolarmente efficiente su frumenti e colture primaverili, quale ad esempio il girasole. La sua cessione progressiva di azoto – ha spiegato Babini - è regolata dagli stessi meccanismi ambientali che regolano lo sviluppo vegetativo delle colture, e ciò rende il prodotto particolarmente efficace.

Tra i vantaggi dimostrati nella relazione tenuta dall’esperto e supportati da un intenso lavoro di messa a punto delle tecniche, operato su aree test nelle Marche, c’è anche l’impiego precoce di questo concime rispetto agli altri prodotti azotati perché non subisce perdite e dilavamenti. Sia dal punto di vista dell’efficienza quindi, per la sua particolare formulazione, che dal punto di vista tecnico grazie alla possibilità di somministrarlo una volta e in anticipo, permettendo un interessante vantaggio economico per le aziende agricole, l’ Azoslow è stato particolarmente consigliato dall’esperto Ilsa.