Redazionali

Più °Brix e polifenoli totali con i biostimolanti ILSA

02/04/2015



E' importante conoscere i meccanismi di sviluppo delle uve, le giuste fasi di raccolta e di lavorazione del vino. La vinificazione può essere compromessa a causa di una scarsa qualità della materia prima con una conseguente alterazione della qualità dei vini. I biostimolanti naturali ILSA, impiegati sia per via fogliare sia in fertirrigazione, hanno consentito di ottenere un'uva con un grado Brix maggiore, senza alterare il pH, un giusto grado di maturazione ed un maggior contenuto di polifenoli. Molteplici test sono stati svolti su terreni e vigneti di diverso tipo. La collaborazione con l'azienda Agrogarden di Agnusdei (BR), per fare un esempio, ha dimostrato gli effetti positivi dell'idrolizzato enzimatico di Fabaceae sulla qualità del mosto. Le applicazioni di ILSAC-ON, a parità di tutti gli altri trattamenti, hanno favorito l'aumento del grado zuccherino e del contenuto in polifenoli. L'azione del triacontanolo naturale, altamente presente in questo prodotto, di amminoacidi levogiri ed altre molecole bioattive, influenza positivamente lo sviluppo della vite e il benessere del frutto, limitando le sofferenze da stress esterni e favorendo una produzione vinicola di maggior pregio.