ILSAC-ON

Benefici
  • Stimola il metabolismo ed il benessere delle piante anche in condizioni di stress
  • Consente di aumentare resa e qualità finale di vite, olivo ed altri frutti
  • Contribuisce ad aumentare il grado zuccherino e la resa in olio

BIOSTIMOLANTE NATURALE DA IDROLISI ENZIMATICA DI FABACEAE

Cos’è?

ILSAC-ON è un biostimolante in formulazione liquida consentito in agricoltura biologica, interamente di origine vegetale, a base di tessuti di piante di Fabaceae. Le proprietà nutrizionali ed il processo di lavorazione delle piante di Fabaceae rendono ILSAC-ON un formulato dalle caratteristiche uniche. I tessuti vegetali vengono lavorati mediante un innovativo processo di ILSA, denominato FCEH® (Fully Controlled Enzymatic Hydrolysis) di natura puramente enzimatica e a basse temperature, da cui si ottiene un “Idrolizzato Enzimatico di Fabaceae” concentrato e ricchissimo di sostanze biologicamente attive. Tra queste sostanze ricordiamo il Triacontanolo organico ad azione positiva sullo stimolo del processo di fioritura ed allegagione, sul processo di divisione cellulare e sul processo di assorbimento di acqua e nutrienti.


Come si usa?

ILSAC-ON si presenta in formulazione liquida ed è indicato per le applicazioni fogliari durante le fasi iniziali di sviluppo vegetativo, in pre-fioritura ed in post-allegagione dei frutticini. Grazie alle sue caratteristiche fisico-chimiche, il prodotto può essere miscelato con tutti i prodotti chimici, fitosanitari e fertilizzanti presenti in commercio.


Quali benefici?

  • Favorisce il processo di fioritura ed allegagione anche in situazioni di stress ambientali (sbalzi di temperatura, siccità, squilibri idrico-nutrizionali), permettendo di ridurre la cascola dei frutticini e di assicurare una buona resa finale;
  • Stimola il processo di divisione cellulare, consentendo l’accrescimento dei tessuti vegetali (stelo, foglie, frutti, ecc), assicurando così una buona qualità del raccolto finale;
  • Incrementa l’assorbimento e la traslocazione di acqua e nutrienti nei tessuti vegetali, garantendo un’alta efficienza nutriva ed una riduzione dei dosaggi dei concimi minerali.
Caratteristiche fisiche
  • LIQUIDO COLORE BRUNO
  • pH 5,5 ± 0,5
  • DENSITA' 1,14 ± 0,02 kg/dm3
  • CONDUCIBILITA' E.C. 1,75 ± 0,25 dS/m
COMPOSIZIONE
  • Amminoacidi Totali (%p/p) 5 %
  • Amminoacidi Liberi (%p/p) 1,5 %
  • Carbonio (C) Organico (%p/p) 10 %
  • Triacontanolo di origine naturale (mg/kg) 10 
Contiene in particolare
  • IDROLIZZATO ENZIMATICO DI FABACEAE
Sostanze caratterizzanti
  • TRIACONTANOLO DI ORIGINE VEGETALE, AMMINOACIDI DI ORIGINE VEGETALE, ESTRATTI VEGETALI AD AZIONE ORMONO-SIMILE

Azioni delle sostanze caratterizzanti

Aumento della resa e della qualità finale Stimolo del metabolismo primario e secondario
TRIACONTANOLO DI ORIGINE VEGETALE
AMMINOACIDI DI ORIGINE VEGETALE
ESTRATTI VEGETALI AD AZIONE ORMONO-SIMILE
Dosi e modalità d'impiego
    • Avena
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Farro
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Frumento duro
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Frumento tenero
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Mais
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Orzo
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Riso
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Segale
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Sorgo
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Triticale
      1,5-2 kg/ha
      2 interventi in occasione dei trattamenti antiparassitari, a partire dalla levata
    • Tutte
      2-2,5 kg/ha
      4 interventi ogni 15 giorni, a partire da sviluppo germogli
    • Actinidia (kiwi)
      2-2,5 kg/ha
      4 interventi ogni 15 giorni, a partire da sviluppo germogli
    • Tutte
      1,5-2,5 kg/ha
      4 applicazioni: Mignolatura, Formazione drupe, Accrescimento drupe, Invaiatura/Inolizione
    • Melanzana
      1,5-2,5 kg/ha
      4 applicazioni, ogni 8-10 giorni, a partire da 2 settimane dopo il trapianto
    • Melone o Popone
      1,5 - 2,5 kg/ha
      4 applicazioni, ogni 8-10 giorni, a partire da 2 settimane dopo il trapianto
    • Peperone
      1,5-2,5 kg/ha
      4 applicazioni, ogni 8-10 giorni, a partire da 2 settimane dopo il trapianto
    • Pomodoro
      1,5-2,5 kg/ha
      4 applicazioni, ogni 8-10 giorni, a partire da 2 settimane dopo il trapianto
    • Tutte
      2-2,5 kg/ha
      4 interventi ogni 15 giorni, a partire da sviluppo germogli
    • Colture Floreali e Ornamentali
      1 kg/ 1000-1500 m2
      3-4 applicazioni nelle fasi di sviluppo vegetativo
    • Tappeti Erbosi Intensivi
      1 kg/1000-1500 m2
      3-4 applicazioni nelle fasi di sviluppo vegetativo
    • Vivai Ornamentali e Forestali
      1 kg/1000-1500 m2
      3-4 applicazioni nelle fasi di sviluppo vegetativo
    • Tutte
      1,5-2,5 kg/ha
      4-5 applicazioni, ogni 12-15 giorni, a partire da pre-fioritura

La dose indicata nella tabella è calcolata considerando un volume di adacquamento di circa 500-600 litri di acqua per applicazione. I dosaggi riportati sono da ritenersi puramente indicativi e possono variare in funzione delle condizioni pedoclimatiche e delle rese medie attese.

 
LEGENDA ICONE
Il logo Agricoltura Biologica ILSA certifica che il fertilizzante può essere impiegato in agricoltura biologica.
Il logo Foliar Fertilizer evidenzia i prodotti da somministrare per via fogliare che si caratterizzano per la sicurezza d'impiego, per il basso peso molecolare e per la presenza di amminoacidi in forma prevalentemente levogira.
Prodotti che contengono matrici di origine vegetale ottenute per idrolisi e/o estrazione da fabaceae, lieviti, zuccheri, alghe,  ecc.