ILSADURADA

Benefici
  • Prolunga la conservabilità in post-raccolta di frutta e ortaggi.
  • Aumenta la consistenza della polpa e della buccia.
  • Permette una più facile gestione delle operazioni di raccolta.

PROMOTORE DELLA SHELF-LIFE

Cos’è?

ILSADURADA è un biostimolante vegetale a base di idrolizzato enzimatico di Fabaceae, composto da Triacontanolo di origine naturale, vitamine (in particolare B6) e specifici composti vegetali ad intensa attività antiossidante, che prolungano la durata in post-raccolta di frutta e verdura.


Cosa fa?

ILSADURADA ritarda i fenomeni di marcescenza, di perdita di consistenza e sapore di frutta e verdura, fenomeni governati da processi a livello cellulare (perdita di turgore, degradazione della pectina) e da fattori biotici, che causano marciumi e irrancidimenti. L’alta quantità di Triacontanolo di origine naturale agisce migliorando l’efficienza di assimilazione dell’Azoto assorbito, favorendo la trasformazione di Nitrati e Azoto ammoniacale in Amminoacidi ed evitando così, il loro accumulo in frutti e foglie. Inoltre, la presenza di vitamine, polichetidi aromatici e derivati della naringina, acidi polifenolici e fenilpropanoidi (Acido Gallico, Acido Clorogenico, Acido Caffeico) influenza il metabolismo secondario, grazie all’accumulo di antiossidanti e all’attività degli enzimi di difesa dallo stress ossidativo (perossidasi, catalasi), causato dalla presenza di radicali liberi.
ILSADURADA aumenta la shelf-life e garantisce la qualità finale di frutta e verdura, anche se destinati ai mercati più lontani o sui banchi della grande distribuzione.


Come si usa?

ILSADURADA è studiato per aumentare la shelf-life su drupacee, pomacee, uva da tavola, agrumi, piccoli frutti, pomodori, peperoni, meloni e anche orticole da foglia, specialmente quelle destinate alla IV gamma. Va applicato per via fogliare, da solo o in miscela con altri formulati, a partire dalle fasi finali di sviluppo dei frutti.

Programma
CONFEZIONI
1 - 5 - 20 kg
FORMULAZIONE
Liquidi - Fogliare
Richiedi Informazioni
Caratteristiche fisiche
  • LIQUIDO COLORE BRUNO
  • pH 5,5 ± 0,5
  • DENSITA' 1,15 ± 0,02 kg/dm3
  • CONDUCIBILITA' E.C. 1,75 ± 0,20 dS/m
COMPOSIZIONE
  • Amminoacidi Totali 5 %
  • Amminoacidi Liberi 1,5 %
  • Triacontanolo di origine vegetale (mg/kg) 12 
Contiene in particolare
  • IDROLIZZATO ENZIMATICO DI FABACEAE
Sostanze caratterizzanti
  • TRIACONTANOLO DI ORIGINE VEGETALE, POLICHETIDI AROMATICI, DERIVATI DELLA NARINGINA, ACIDO GALLICO, ACIDO CAFFEICO, ACIDO CLOROGENICO, VITAMINA B6

Azioni delle sostanze caratterizzanti

Mantenimento della consistenza e del sapore Riduzione dei fenomeni ossidativi
TRIACONTANOLO DI ORIGINE VEGETALE
POLICHETIDI AROMATICI
ACIDI POLIFENOLICI E FENILPROPANOIDI
VITAMINA B6  
Dosi e modalità d'impiego del fertilizzante
    • Albicocco
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Ciliegio
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Nettarina
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Pesco
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Susino
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Actinidia (kiwi)
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Lampone
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Mirtillo
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Mora (Rovo)
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Ribes nero
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Ribes rosso
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Patata
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Cetriolo da mensa/ da sottaceti
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Colture di IV gamma
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Fragola
      1,5 - 2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Melone o Popone
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Peperone
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Pomodoro
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire dalla fase di invaiatura
    • Zucchino e Zucca
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Indivia (riccia e scarola)
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Lattuga
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Radicchio
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Rucola
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Spinacio
      1,5-2 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 7 giorni, a partire da 3 settimane prima del taglio
    • Melo
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Pero
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura
    • Tutte
      2-2,5 kg/ha
      2-3 applicazioni, ogni 10-12 giorni, a partire da pre-invaiatura

La dose indicata nella tabella è calcolata considerando un volume di adacquamento di circa 500-600 litri di acqua per applicazione. I dosaggi riportati sono da ritenersi puramente indicativi e possono variare in funzione delle condizioni pedoclimatiche e delle rese medie attese.

 
LEGENDA ICONE
Il logo Agricoltura Biologica ILSA certifica che il fertilizzante può essere impiegato in agricoltura biologica.
Il logo Foliar Fertilizer evidenzia i prodotti da somministrare per via fogliare che si caratterizzano per la sicurezza d'impiego, per il basso peso molecolare e per la presenza di amminoacidi in forma prevalentemente levogira.
Prodotti che contengono matrici di origine vegetale ottenute per idrolisi e/o estrazione da fabaceae, lieviti, zuccheri, alghe,  ecc.