Redazionali

Buono a Sapersi!
Ciliegio, le conferme dei biostimolanti Viridem®

31/01/2018

Se c’era bisogno di conferme, puntualmente sono arrivate! Resa, calibro, resistenza al cracking e maturazione contemporanea sono da sempre gli obiettivi di tutti i cerasicoltori, il cui raggiungimento non è sempre così semplice, a causa del clima altalenante degli ultimi anni. Dopo gli ottimi risultati conseguiti nel 2016, i biostimolanti della linea Viridem® di ILSA hanno confermato la loro efficacia anche nel 2017 permettendo rese e qualità commerciali più alte delle ciliegie raccolte. E ciò nonostante un inizio di primavera terribile, a causa delle gelate che hanno colpito gran parte della Penisola.
Nel 2017, la strategia ILSA già attuata l’anno prima, nell’area del Sud-Barese, su varietà più precoci come ad esempio Bigarreau, è stata riproposta su Ferrovia, con esiti molto soddisfacenti per gli agricoltori che hanno dato fiducia ai biostimolanti dell’azienda vicentina. Applicati in momenti specifici del ciclo (vedi Tab.1), IlsaC-on, IlsaForma, IlsaNobreak e IlsaKolorado hanno esplicato la loro azione biostimolante sulla fisiologia del ciliegio, garantendo il risultato finale.

Tab. 1: Protocollo di approvazione dei biostimolanti Viridem® di ILSA
50 % Fioritura Ilsac-On: 2 kg/ha
100% Fioritura Ilsac-On: 2 kg/ha
Post-Allegagione / Scamiciatura IlsaForma: 2,5 kg/ha
IlsaNobreak: 2,5 kg/ha
Ingrossamento frutto IlsaForma: 2,5 kg/ha
IlsaNobreak: 2,5 kg/ha
Pre-Invaiatura IlsaKolorado: 2,5 kg/ha
IlsaNobreak: 2,5 kg/ha
Invaiatura IlsaKolorado: 2,5 kg/ha

In una prova fatta a Cassano Murge (BA), presso l’azienda Nuzzaco, a confronto con campi limitrofi, in cui il protocollo differiva solo per l’applicazione dei biostimolanti Viridem® (quindi, a parità di trattamenti fitosanitari e di altre concimazioni), la resa in ciliegie della tesi ILSA è stata nettamente superiore, grazie ad IlsaC-on (biostimolante 100% vegetale, a base di idrolizzato enzimatico di Fabaceae) che, oltre ad avere un’azione specifica sull’aumento dell’allegagione e sulla riduzione della cascola dei frutticini, ha migliorato la tolleranza al freddo delle piante in occasione delle gelate di aprile.

Nonostante un numero di ciliegie più alto, anche il calibro delle ciliegie è risultato leggermente maggiore e più uniforme rispetto al testimone, grazie all’azione di IlsaForma e IlsaNoBreak sullo sviluppo equilibrato dei frutti, che ha evitato anche fenomeni di cracking. Ottimi risultati si sono avuti anche in termini di anticipo ed uniformità di colorazione, grazie ad IlsaKolorado, in quanto la tesi ILSA è stata raccolta in un unico passaggio, con un grande risparmio di tempo e di costi per le operazioni di raccolta. Per il testimone, il calibro è aumentato solo in occasione del secondo passaggio, in virtù sia della minore presenza di frutti, sia delle piogge abbondanti cadute dopo il primo turno di raccolta.

TESI ILSA TESTIMONE
PRIMA RACCOLTA: 03/06/2017
Produzione raccolta (kg) 1.926
(90 piante)
1.152
(92 piante)
Produzione media x Pianta (kg) 21,4 12,5
Calibro medio frutti (mm) 28 25,5
SECONDA RACCOLTA: 09/06/2017
Produzione raccolta (kg) / 540
(92 piante)
Produzione media x Pianta (kg) / 5,8
Calibro medio frutti (mm) / 30
TOTALE RACCOLTA:
Produzione raccolta (kg) 1.926
(90 piante)
1.629
(92 piante)
Produzione media x Pianta (kg) 21,4 18,4
Calibro medio frutti (mm) 28 26,5


Foto 1: Alla raccolta, le ciliegie var. Ferrovia trattate con i biostimolanti Viridem® (foto a sinistra) avevano un calibro maggiore ed una migliore uniformità di colore,
nonostante una carica produttiva maggiore rispetto al testimone (foto a destra).

I risultati del 2017 hanno confermato quelli della prova del 2016, effettuata sempre presso l’azienda Nuzzaco di Cassano Murge (BA), su varietà Bigarreau (Tab. 3). Anche lo scorso anno, i biostimolanti Viridem® favorirono un netto aumento del calibro delle ciliegie, una buona uniformità di maturazione e colorazione ed una netta riduzione della percentuale di cracking, in un’annata caratterizzata da repentini ritorni di freddo con conseguenti problemi di allegagione, maturazione e presenza di spaccature.

Tab. 3: Risultati della prova su var. Bigarreau nel 2016
TESI ILSA TESTIMONE
Calibro medio frutti (mm)  27,0 24,0
Resa media per pianta (kg/pianta) 29,0 26,0
Percentuale di scarto per cracking (%) 25 41
Uniformità di colorazione al primo turno di raccolta (%) 90 51

Foto 2: Lo scorso anno, ad inizio maggio, era evidente la differenza di maturazione delle ciliegie var. Bigarreau della tesi Ilsa (foto a sinistra) rispetto al testimone (foto a destra).

Le attese per il 2018 sono quindi rassicuranti per i cerasicoltori italiani, nonostante un inverno decisamente diverso da quello dello scorso anno. Le temperature medie più alte rispetto alla media del periodo e le scarse piogge tengono tutti con il fiato sospeso per eventuali ritorni di freddo ad inizio primavera. Ma con gli strumenti a disposizione, i biostimolanti Viridem® di ILSA, possiamo stare tutti più tranquilli e sicuri del risultato finale.

Tutti i risultati delle attività tecniche sono consultabili direttamente sul sito cliccando qui.