Redazionali

Come curare il giardino e gli spazi verdi in autunno?

22/11/2022

I giardini e gli spazi verdi richiamano sempre più interesse per il beneficio che hanno sul benessere umano, specialmente in ambiente urbano. Le persone che curano e gestiscono i giardini sono sempre più attente all’aspetto ornamentale e spesso sono alla ricerca di soluzioni innovative ed ecosostenibili consone alla cura ed al mantenimento del verde pubblico. 
Questa esigenza si sposa perfettamente con la filosofia di ILSA, che da sempre formula concimi innovativi ed eco-friendly, in quanto per la loro produzione vengono privilegiate materie prime naturali, rinnovabili, e processi produttivi ad altissima sostenibilità e unici nel loro genere.

In merito al tema della sostenibilità ambientale, ILSA ha condotto lungo l’intero ciclo di vita dei suoi concimi fino all’arrivo al consumatore finale, uno studio della propria impronta ambientale di organizzazione, OEF (Organization Environmental Footprint) e dei prodotti, PEF (Product Environmental Footprint). I risultati ottenuti utilizzando le 16 categorie di impatto previste dalla UE, sono davvero interessanti, evidenziano i più alti standard di sostenibilità per i concimi ILSA, con impatti inferiori fino al 50% a parità di unità nutrizionali applicate al suolo rispetto a quanto emerso dagli studi di altri prodotti minerali ampiamente impiegati sia nel settore del Home&Gardening che in agricoltura professionale.

Quali sono i principi base per la cura e il mantenimento del verde pubblico?

Per curare e mantenere un giardino oppure uno spazio dedicato al verde pubblico non solo è preferibile utilizzare dei concimi innovativi ed ecosostenibili, ma bisogna adoperare delle strategie d’impiego altrettanto attente che tengano in considerazione che:

  • Il prato così come gli arbusti e gli alberi sono piante pluriennali.
  • Le piante hanno esigenze nutrizionali diverse a seconda della stagione o della fase di sviluppo (vegetativo, formazione dei fiori, ecc.).
  • L’orizzonte di suolo in cui le piante sviluppano le radici deve essere preservato nella sua biodiversità, cioè la capacità di ospitare una vasta specie di flora microbica che consente di migliorare la fertilità del suolo.
  • L’ambiente pubblico (urbanistico) è un ambiente di per sé artificiale ed è poco favorevole per la crescita delle piante a causa di stress dedotti da inquinamento, temperature mediamente più alte, spazi ristretti, terreni poco fertili, elevata densità di piante per metro quadrato, ecc.). Inoltre, i recenti cambiamenti climatici stanno rendendo l’ambiente pubblico sempre più inospitale per la coltivazione delle piante a scopo ornamentale.

Quali concimi utilizzare per la cura ed il mantenimento dei giardini e degli spazi verdi in autunno?



Una corretta strategia nutrizionale per la cura e per il mantenimento dei giardini e degli spazi verdi pubblici deve considerare le principali fasi: ripresa vegetativa, sviluppo vegetativo, stasi vegetativa estiva, sviluppo vegetativo in tarda estate e riposo vegetativo (autunno-inverno). Specialmente nel periodo autunnale, le piante caducifoglie perdono le foglie mentre le piante ed arbusti sempreverdi e il prato rallentano progressivamente la loro attività vegetativa.
Perciò l’obiettivo principale in autunno è quello di evitare l’ingiallimento fogliare nelle piante sempreverdi e nel prato, favorire un’ottimale ripresa vegetativa primaverile e soprattutto proteggere le piante da eventuali sbalzi di temperatura repentini, gelate precoci o ritorni di freddo primaverili.


In questo periodo autunnale, con condizioni ambientali particolari, ILSA suggerisce Professional NPK e IlsaTermiko.
Professional NPK è un concime organo-minerale NPK microgranulare, contenente AGROGEL®, con un equilibrato rapporto tra Azoto (sia a pronto che a lento effetto), Fosforo e Potassio e contenente anche Zolfo, Magnesio ed altri microelementi. La formulazione microgranulare facilita l’omogeneità di distribuzione e di nutrizione in quanto ciascun granulo contiene uniformemente tutti gli elementi nutritivi dichiarati.
L’impiego di Professional NPK mantiene l’equilibrio tra le specie presenti e garantisce l’uniformità di colorazione delle piante coltivate a scopo ornamentale. I principali benefici ottenibili dall’impiego di Professional NPK sono:

  • stimolo di una crescita omogenea dei prati e delle piante sempreverdi;
  • limitazione della perdita di azoto per lisciviazione;
  • nutrizione equilibrata ed uniforme;
  • mantenimento dell’equilibrio tra le specie vegetative ed ornamentali coltivate negli spazi verdi.

IlsaTermiko è un biostimolante che agisce come un efficace antistress, grazie all’elevata presenza di amminoacidi liberi levogiri - ottenuti da un processo di idrolisi enzimatica (FECH®) - in particolare prolina, idrossiprolina, glicina, serina, acido glutammico, cisteina e altri amminoacidi essenziali. IlsaTermiko migliora la tolleranza delle piante agli stress ambientali, grazie all’azione degli amminoacidi liberi, principalmente in forma levogira (quella realmente utilizzata dalle piante), che aumentano la concentrazione dei soluti cellulari per proteggere da stress osmotico, disidratazione e sbalzi termici. Il biostimolante, inoltre, supporta le piante nei momenti di forte stress termico e idrico innescando in anticipo i meccanismi naturali di risposta delle piante a superare tali stress. IlsaTermiko agisce anche nella fase della fotosintesi e crescita vegetativa grazie al ruolo degli amminoacidi liberi levogiri nell’attivare e stimolare questi processi, consentendo di ottenere piante sempre verdi, vigorose ed in grado di superare gli stress ambientali.

Come distribuire Professional NPK ed IlsaTermiko?

Professional NPK va distribuito a spaglio al dosaggio di 25-40 kg/1000 m2. Il concime è caratterizzato da una lenta cessione naturale grazie alla presenza di Agrogel®, che funge da substrato di nutrimento per i microrganismi del suolo. L’attività dei microorganismi del suolo consente di degradare Agrogel® e di conseguenza si ha il rilascio dei nutrienti contenuti nel concime – Azoto, Fosforo, Potassio e microelementi.

IlsaTermiko va applicato per via fogliare alla dose di 200 ml/100 litri di acqua prima o in concomitanza di una avversità ambientale. Il biostimolante è ricco in amminoacidi liberi levogiri che aiutano le piante e il prato a difendersi da eventuali gelate precoci o tardive ed a ricostruire velocemente i tessuti danneggiati.

Tutti i dettagli relativi ai nostri concimi, specialità nutrizionali e biostimolanti, citati nell’articolo, sono disponibili sul sito www.ilsagroup.com nella sezione PRODOTTI. Consultando il sito potrai inoltre scoprire tutta la gamma prodotti di ILSA e registrandoti scaricare documentazione tecnica di approfondimento.