Redazionali

Buono a Sapersi!
Biostimolanti Viridem® per aumentare la biomassa vegetale delle piante

14/03/2016

Con l’inverno ormai alle porte e, quindi, con una stagione in serra che ci auguriamo positiva, l’obiettivo di produrre al massimo dovrà tenere conto anche del rischio di innalzamento del livello di nitrati, pericolo che, soprattutto di inverno, può pregiudicare l’intero ciclo di produzione, rendendola non commercializzabile. ILSARODDER e ILSATRACTO sono la giusta combinazione, per produrre di più ed aumentare il valore della produzione finale.


Nella foto sottostante è possibile vedere una delle tante evidenze avute quest’anno con i nuovi biostimolanti ILSA della gamma VIRIDEM® .
Su lattuga, ILSARODDER, applicato due volte per via fogliare, a partire dalle prime fasi vegetative post-trapianto, ha favorito un colore verde più intenso ed una maggiore resa ad ettaro aumentando così il valore della produzione finale.



Aumentare la biomassa vegetale delle colture, cioè la lunghezza dei germogli, il numero e la superficie delle foglie è la condizione di partenza per ottenere sia una maggiore produzione sia una qualità più alta. Se pensiamo a lattuga, radicchio, rucola, spinacio e altre orticole da foglia, per le quali la stagione invernale in serra sta entrando nel vivo, è più facile comprendere come la maggiore biomassa fogliare favorisca una resa finale più alta.
Ma anche per le colture orticole e arboree da frutto è importante avere uno sviluppo maggiore dei germogli, dei grappoli fiorali ed una superficie fogliare più ampia, in quanto più foglie significa più cloroplasti e di conseguenza, una fotosintesi più spinta. Infatti, è proprio in occasione della fotosintesi che la pianta produce gli zuccheri e gli altri soluti che poi trasferisce nei frutti in fase di maturazione innalzando, così, i parametri qualitativi alla raccolta.




Per questo, l’approfondimento negli ultimi anni dei ricercatori e tecnici di ILSA ha riguardato questo aspetto fondamentale della fisiologia delle piante: l’attività dei meristemi vegetativi che, a seconda delle condizioni ambientali, nutrizionali ed ormonali originano lo sviluppo dei tessuti e delle masse vegetali. Attraverso il programma VIRIDEM®, ILSA ha validato nuovi prodotti ad azione biostimolante che agiscono sulla moltiplicazione e divisione cellulare e sulla migliore differenziazione e conformazione dei tessuti.

12 passi, quelli del programma VIRIDEM®, che partono dall’individuazione delle sostanze in grado di dare un effetto specifico alla pianta, al modo più efficace ed ecosostenibile di estrazione, fino allo sviluppo delle ricette che poi diventano prodotti vincenti!

ILSA ha sviluppato prodotti ad azione specifica sull’aumento della biomassa vegetale a base di composti naturali ad azione biostimolante, che agiscono sul metabolismo della pianta ed incrementano i processi di divisione e distensione cellulare favorendo il regolare aumento della biomassa fogliare, senza dover intervenire con eccessive concimazioni. Lo sviluppo della biomassa vegetale, infatti, dipende non solo da processi biochimici e genetici, ma anche dai nutrienti disponibili, dall’acqua, dalla luce e da altri fattori climatici. Qualsiasi condizione di stress può pregiudicare la corretta formazione di tutto l’apparato aereo e da sola, la concimazione azotata non può sopperire alle condizioni ambientali avverse, anzi in alcuni casi può peggiorare le cose provocando un accumulo eccessivo di nitrati, prima nelle foglie e poi nei frutti.


 

ILSATRACTO, a base di Idrolizzato Enzimatico di Fabaceae, è un biostimolante di origine totalmente vegetale ad alto contenuto di triacontanolo naturale (non di sintesi), amminoacidi liberi vegetali, composti solforati e flavonoidi, in grado di agire sull’attività di specifici enzimi che regolano positivamente il metabolismo primario delle piante.
ILSATRACTO
consente l’aumento delle biomasse vegetali, riducendo anche il rischio di eccesso di nitrati in foglie e frutti. Agisce anche sull’allungamento dei grappoli fiorali, ad esempio di olivo e vite, evitando per quest’ultima che i grappoli risultino troppo compatti e limitando, così, lo sviluppo di muffe e marciumi.


ILSARODDER
è a base di estratti umici, fosforo altamente solubile, amminoacidi levogiri da idrolisi enzimatica (tirosina e acido glutammico in particolare) e azoto proteico, in grado di favorire il superamento degli stress climatici nelle prime fasi, stimolare lo sviluppo radicale e della biomassa fogliare. Dalle prime fasi post-trapianto, ILSARODDER contribuisce al rafforzamento delle radici e predispone la coltura ad un miglior sviluppo vegetativo ed aumento della biomassa vegetale.


Aggiunti ai normali interventi di concimazione fogliare, ILSATRACTO e ILSARODDER stimolano, in maniera complementare, questo importante aspetto della fisiologia delle colture, orticole e frutticole, sia in situazioni limite di scarsa vigoria ma anche in condizioni di normale gestione agronomica. La loro origine completamente naturale consente, inoltre, l’impiego in occasione dei normali trattamenti antiparassitari, evitando così un ulteriore aggravio di costi per l’agricoltore.