Melone o Popone

Nome Botanico: Cucumis Melo

Famiglia: Cucurbitacee


Breve descrizione:

Pianta erbacea annuale, rampicante.

Periodo di fioritura: Estate.

Area di origine: Asia e Africa Tropicale.


Accorgimenti e cure:

  • Esposizione e luminosità: esposto in pieno sole.
  • Temperatura: non scendere al di sotto dei 12°C.
  • Irrigazioni: irrigazioni frequenti

Avversità:

Piccoli consigli: i più temibili e frequenti parassiti che possono aggredire il melone sono:

  • Mal bianco: macchie farinose sulle foglie con conseguente ingiallimento e necrosi. Sono necessari trattamenti ripetuti.
  • Peronospora: il fogliame attaccato si dissecca completamente in pochi giorni. Adottare rotazioni adeguatamente lunghe, irrigare a goccia sì da non bagnare il fogliame, fare trattamenti preventivi ripetuti.
  • Afide delle cucurbitacee: di colore dal giallastro al verde scuro che colonizza le cucurbitacee sulle quali provoca ingiallimento e deperimento di foglie, fiori e frutti; è pericoloso vettore del virus del mosaico del cetriolo. Bisogna intervenire con aficidi specifici alla prima comparsa.

Curiosità:

  • Medicina: leggermente lassativo, è rinfrescante e con poche calorie. Adatto a chi soffre di anemia data la presenza del ferro e ai diabetici perche il contenuto dello zucchero, rispetto all'acqua, non è eccessivo
  • Cucina: è un frutto tipicamente estivo, ricco di zucchero, vitamina A e C, spesso viene servito come antipasto insieme a prosciutto crudo, ma anche come dessert.
 

Concimazione:

In pre-semina o pre-trapianto, intervenire al suolo con i concimi organici ed organo-minerali a base di AGROGEL®, gelatina idrolizzata per uso agricolo, ad alto contenuto di azoto e carbonio organici. L’azoto non è soggetto a perdite per lisciviazione e volatilizzazione, per cui questi concimi rispettano l’ambiente e riducono gli sprechi economici. La complessazione degli altri meso e microelementi alla matrice proteica consente una cessione progressiva e modulata, completamente naturale, che prolunga la disponibilità per le piante anche di fosforo, potassio, ferro, zolfo, calcio limitando i fenomeni di immobilizzazione nel suolo. Con i concimi a base di AGROGEL®, viene soddisfatto tutto il fabbisogno nutrizionale della coltura, aumenta la resa produttiva e la qualità del raccolto.


Per via fogliare ed in fertirrigazione, intervenire con i concimi a base di GELAMIN® e biostimolanti di origine vegetale del programma VIRIDEM®. Matrici esclusive ottenute con processi esclusivi, l’idrolisi enzimatica e l’estrazione in CO2 Supercritica, che consentono di avere alti contenuti di azoto organico e di amminoacidi in forma prevalentemente levogira e di estrarre efficacemente le molecole ad azione biostimolante, come triacontanolo, vitamine, composti fenolici ed altre molecole bioattive. Gli amminoacidi, l’azoto e gli altri elementi assorbiti rapidamente, insieme ai composti ad azione biostimolante, favoriscono un’azione nutritiva, anti-stress e migliorano i parametri qualitativi della produzione finale. La stabilità delle matrici, la bassa salinità e il pH consentono la miscibilità con altri prodotti, anche fitofarmaci, per cui l’applicazione può essere effettuata in occasione dei trattamenti antiparassitari.

 

Clicca sull'immagine per vedere quanti ettari sono coltivati in Italia

 

Ti Potrebbe interessare